RISVEGLIO DEL SÉ


Trova gli Operatori di Risveglio del Sé sul territorio


PAOLA SBAIZ
MA PREM SHANTI
ANNA VICENZINO
MAURO VILLONE
 

Risveglio del Sé

Il Risveglio Spirituale è un viaggio evolutivo interiore alla scoperta della Forza Divina che è dentro di noi. Ha inizio quando l’Anima o Sé Superiore, fino a quel momento in sonnecchiante attesa, pervade con la sua energia/coscienza i veicoli di coscienza umana inferiori quali l’Ego e la mente, e prosegue poi con un lungo processo di trasmutazione di energia e di elevazione in consapevolezza.

La durata di questo processo varia da alcuni anni fino a diversi cicli reincarnativi, ed è normalmente inversamente proporzionale allo stato vibratorio dell’Anima, al suo grado di autocoscienza e/o alla sua età[1]. Tanto più un’anima è energeticamente radiante ed autocosciente, tanto maggiore sarà la velocità di trasmutazione del karma.

Prima dell’entrata in manifestazione dell’Anima, il baricentro di coscienza dell’essere umano risiede normalmente a livello emozionale, mentale inferiore e/o egoico. C’è una completa identificazione della Scintilla Divina con queste gamme inferiori coscienza, tanto che l’Anima crede di essere i propri pensieri, le proprie emozioni, il proprio corpo fisico. Durante l’incarnazione, il velo dell’oblio ha fatto perdere all’Eterno Pellegrino la percezione di Sé come entità e identità autonoma.

Dal momento dell’afflusso della coscienza animica nei corpi sottili inferiori, la coscienza viene attratta verso lentamente verso l’Alto: l’essere umano attraversa una vera e propria crisi di identità e comincia a percepire che potrebbe non essere ciò che ha sempre creduto di essere, ma che dentro, in profondità, nel cuore, ci sia qualcosa di più da esplorare, cogliere ed integrare.

Il risultante spostamento di coscienza può essere accompagnato da numerose domande esistenziali e da numerosi sintomi di risveglio che si manifestano come sconvolgimenti fisici e/o psicologici. Il risveglio spirituale può essere un’esperienza abbastanza traumatica se si pensa che in quel momento si realizza che il mondo fisico materiale della 3D non è reale come lo abbiamo sempre creduto essere.

Non appena l’essere umano entra nel processo, mente e corpo cominciano a tornare allo stato di vera coscienza spirituale di veglia, dal quale ci sembrerà di aver sempre vissuto da “addormentati”. Il processo di risveglio individuale implica rimuovere i blocchi emotivi, eliminare il karma, fronteggiare le paure e purificare la negatività. Può variare molto da persona a persona: alcuni manifestano intensi sintomi di carattere fisico, mentre altri vivono i sintomi prevalentemente a livello psicologico ed emotivo.

Il risveglio spirituale è la cosa più preziosa e meravigliosa che un essere umano possa mai sperimentare. Nonostante possa causare notevole confusione esistenziale, possa rivoltare la vita come un calzino e costringa ad attraversare il proprio inferno personale, esso è e sempre sarà un processo assolutamente evolutivo per l’elevazione della coscienza. Per poter ascendere alla quinta dimensione l’essere umano deve risvegliarsi spiritualmente e diventare un essere pienamente cosciente e spiritualmente responsabile.

[fonte]