prev next


Cos’è Ahau


Ahau nel simbolismo maya rappresenta il Sole. È uno dei glifi presenti nel calendario sacro, lo Tzolkin, uno strumento di sincronizzazione ai nostri talenti e di allineamento alla missione della nostra Anima. La concezione del tempo su cui si basa procede a spirale, a partire da 

20 Glifi (archetipi) 

13 Toni Galattici (qualità vibrazionali). 

260 Kin (identità galattiche), ossia tutte le variazioni vibrazionali possibili per questi 20 Glifi, che si manifestano nelle diverse qualità energetiche dei vari Toni

 

Secondo i Maya, ciascuno di 260 Kin/giorni è permeato da un’energia particolare trasmessa quotidianamente dalla fonte, Hunab Ku, noto come l'Eterno Datore di Misura e Movimento in quanto simboleggia una fonte di trasmissione originaria, che imprime ritmo ed evoluzione all'intera galassia. 


Pulsando dal centro galattico (associabile al Sole centrale), l'energia viene trasmessa a ogni Sole della galassia (compresa la nostra Stella), che a sua volta la distribuisce ai propri pianeti, nutrendoli di informazioni evolutive quotidiane.

Ahau è quindi il Sole che diffonde questa energia mettendola a disposizione nostra e della Madre Terra. Rappresenta la coscienza solare, il punto evolutivo più alto del percorso coscienziale che lo Tzolkin esprime (che parte dallo sviluppo della coscienza individuale, passando poi a quella di specie e aprendosi a quella planetaria, prima di divenire universale). 


È simbolo di illuminazione, amore incondizionato, chiarezza, realizzazione, pieno allineamento con il proprio scopo di Vita e coscienza cristica.


AHAU EVENTI OLISTICI nasce dalla matrice del Sole, per diffondere informazioni evolutive e sostenere la manifestazione consapevole dei Talenti individuali.




Dal Friuli Venezia Giulia a tutta Italia


Dal 2012 Ahau Eventi Olistici ti ha accompagnato ogni giorno promuovendo e diffondendo le discipline olistiche sul territorio. Partendo dal Friuli Venezia Giulia e aprendoci quindi alla Lombardia, abbiamo infine esteso la nostra attività a tutta la penisola, per aiutarti a conoscere le belle realtà olistiche vicine a te.​


In tutti questi anni abbiamo messo a disposizione il nostro tempo, le nostre capacità ed energie nella promozione e creazione di eventi che hanno contribuito a offrire alle persone in cammino e in evoluzione ulteriori opportunità e spazi di benessere, riflessione, consapevolezza e condivisione.


La nostra mission è stata diffondere e
rendere fruibili le discipline olistiche sul territorio e far conoscere le belle realtà olistiche presenti, per accompagnare e sostenere le persone nel loro percorso di crescita e risveglio.




Il logo


Dal 2012 il logo di Ahau Eventi Olistici ha subito diverse modifiche. 
Il logo iniziale ha rappresentato nella sua totalità l’energia di Ahau, il 20° glifo maya che forma il sincronario sacro dello Tzolkin, nonché glifo della sua fondatrice, Laura Persoglia. Nel tempo si sono aggiunte al progetto altre persone, ognuna delle quali ha portato la propria energia, i propri Talenti e le proprie competenze, arricchendo con nuova linfa, nuove idee e nuove proposte la Visione iniziale. Il logo si è modificato leggermente nel tempo con esse. Dal 2015 Ahau Eventi Olistici si è arricchito grazie alla presenza stabile di Valentina Soich e la 4ª versione del logo di Ahau Eventi Olistici è stata il simbolo di questa organizzazione fino al 2021.

1) La 1ª versione del logo di Ahau Eventi Olistici (2012-2017).
2) Logo per la sede della Lombardia (2013-2016).
3) Logo per la sede del Friuli Venezia Giulia (2013-2016).
4) Versione unica (2017-2021).



L’evoluzione


Le potenti energie in arrivo nel 2021 hanno fatto emergere la necessità di far evolvere Ahau Eventi Olistici con il suo logo, che ha cambiato definitivamente nella forma e nel colore.

Da Sole, si è trasformato in Stella, per includere l’energia di Valentina. La forma quadrata è diventata rotonda, per simboleggiare gli angoli angoli smussati nell’arco del tempo.
I raggi in uscita sono 6, come 6 sono quelli in entrata dalla galassia e rappresentano il giusto rapporto tra dare e ricevere. Il 6 è anche il Tono energetico maya che ci caratterizza (Ritmico), simbolo di equilibrio, ritmo e organizzazione.


La font è diventata più moderna, simmetrica, tondeggiante e lineare. Rispetto a quella precedente, dà un senso di maggiore stabilità, equilibrio, armonia e di aggiornamento alla nuova visione quantistica della realtà, che abbiamo adottato.


Il Fiore della Vita, al centro del Sole, è un simbolo molto potente. Abbiamo deciso di includerlo perché è intimamente legato al Sole:

«Nella sua forma più semplice il “Fiore della Vita”, chiamato anche “Sesto giorno della Genesi” poiché ottenuto dalla rotazione di sei cerchi o sfere [ricorre il numero 6] corrispondenti ognuna ad un giorno della Creazione, rappresenta la struttura interna del Creato ed il suo completamento. […] Presso gli antichi Celti veniva interpretato come simbolo in movimento e quindi rappresentava la potenza vivificatrice e generatrice del Sole: l’astro trasmetterebbe al segno il suo potere guaritore e protettivo. Propizierebbe, inoltre, una nascita e una vita fortunate. […] Il Fiore della Vita riveste un’importanza notevole, perché viene riconosciuta nella sua struttura una matematica perfetta, con la presenza del “numero aureo” che è esotericamente considerato sacro, poiché in natura esso è presente in moltissime forme nella materia visibile. Tutte le frequenze della luce, del suono e della musica, si ritrovano in questa struttura geometrica, che esiste come uno schema olografico, definito nelle forme sia degli atomi che delle galassie».


Anche i colori del logo sono cambiati: da rosso scuro/giallo a viola/arancio. Nelle prime versioni, il giallo voleva simboleggiare il colore dei glifi di Sole e Stella, mentre il rosso rappresenta la materia. L’abbinamento di questi due colori aveva l’intento di portare la Luce sulla Terra, di manifestare l’Illuminazione, la chiarezza e l’Amore Incondizionato in questo mondo denso e lento.
L’evoluzione dei colori ha portato al viola/arancio: viola, per ricollegarci con la parte più spirituale di noi e per riprendere contatto con la Visione. Arancio, per farlo attraverso le relazioni, le emozioni (positive) e la creatività rivolta ai progetti del cuore.